Un ambiente di sviluppo - Eclipse

Eclipse

Gli articoli che scriveremo sono di varia natura: alcuni saranno puramente teorici o informativi ma la maggior parte sarà sicuramente di carattere pratico. Ci piacerebbe riuscire a porre i nostri articoli in modo semplice e comprensibile per chiunque, in modo che con poche nozioni di programmazione possiate seguire i nostri lavori e soprattutto provarli voi stessi da casa.
Non vi insegneremo a programmare, per quello esistono tonnellate di altri siti specializzati, libri o corsi. No, quello che vogliamo fare è proporvi dei progetti o delle guide per darvi degli spunti di approfondimento e magari introdurvi nel modo più semplice possibile delle tecniche che non sono di immediata comprensione (come algoritmi di computer vision, tanto per fare un esempio). Quando possibile infatti vi forniremo del codice funzionante che potete provare semplicemente utilizzando un apposito ambiente di sviluppo e poi andare a modificare a vostro piacimento.
Ma cos'è di preciso un ambiente di sviluppo? Comunemente denominato IDE (Integrated development environment), un ambiente di sviluppo è un software che permette di scrivere i nostri programmi. Un software per scrivere software insomma. Esistono moltissimi ambienti di sviluppo diversi a seconda del linguaggio di programmazione che vogliamo utilizzare, uno di questi è Eclipse. Eclipse è un ambiente di sviluppo nato per scrivere progammi in Java ma risulta molto versatile in quanto permette, tamite l'installazione di plugin aggiuntivi, di ottenere un vero e proprio IDE multilinguaggio (C/C++, Python, PHP, Javascript, Android e via dicendo). Ci è sembrata una buona idea prima di iniziare a parlare dei nostri progetti scrivere questa breve introduzione ad Eclipse con una guida all'installazione e alla configurazione, in modo che chiunque possa avere pronto e funzionante uno strumento per la programmazione in Java e in C/C++ (che approfondiremo nel prossimo articolo). Ovviamente l'installazione varia a seconda del sistema operativo utilizzato e con il tempo anche Eclipse stesso subisce dei cambiamenti (nuove versioni escono ogni anno). Cercheremo quindi di fornire una guida che sia quanto più generica possibile, nel caso in cui abbiate problemi nell'installazione non esitate a chiedere.

INSTALLAZIONE SU WINDOWS 7

Per prima cosa scarichiamo la "Eclipse IDE for Java Developers" (Windows 32 o 64 bit, a seconda del computer in uso) dal sito ufficiale nella sezione downloads: http://www.eclipse.org/downloads/.
Terminato il download ed estratto l'archivio apriamo la cartella e troveremo un eseguibile "eclipse.exe" che ci permetterà di avviare l'IDE senza necessitare di installazione di alcun tipo.
Prima di avviare Eclipse è necessario installare anche SDK, la standard development kit per Java, scaricabile qui.
All'apertura di Eclipse come prima cosa ci verrà chiesto di selezionare un workspace, ovvero uno spazio di lavoro: questo altro non è che una cartella dove verranno salvati i nostri file. Se avete preferenze particolari scegliete la locazione della cartella a vostro piacimento, altrimenti quella proposta in automatico andrà più che bene.
A questo punto il nostro ambiente di sviluppo per Java è già pronto e funzionante!

INSTALLAZIONE SU LINUX

Su distribuzioni Linux invece apriamo il terminale e per installare il development kit digitiamo:

sudo apt-get install sun-java6-jdk

Il procedimento per ottenere Eclipse è il medesimo della versione per Windows con la sola differenza che dalla pagina di download dobbiamo scegliere la versione per Linux. Una volta scaricata basterà estrarre l'archivio ed avviare Eclipse.

HELLO WORLD - La nostra prima applicazione

All'avvio di Eclipse ci troveremo davanti ad una schermata di benvenuto, clicchiamo in alto a destra su "Workbench". La schermata che ci sarà presentata sarà di questo tipo:

La barra laterale sinistra contiene il project exporer, attraverso il quale saremo in grado di gestire i vari progetti che creeremo, il riquadro centrale invece è dove possiamo scrivere il codice della nostra applicazione. Importante è anche la console inferiore in cui saranno presentati gli output del nostro programma.

Andiamo su File->New->Java Project. Si aprirà una finestra, inseriamo come Project Name un nome a piacere (es "hello world") e clicchiamo su Finish.
Nel project explorer vedrete comparire il progetto appena creato. Al suo interno troveremo la cartella src, quella dedicata a contenere i sorgenti del nostro nuovo programma. Clicchiamola con il tasto destro del mouse e creiamo una nuova classe (New->Class) di nome HelloWorld.

Scriviamo il seguente codice ed eseguiamo il programma cliccando sul pulsante run (triangolo bianco su cerchio verde, nella barra in alto).

public class HelloWorld {
    public static void main(String[] args) {
        System.out.println("Hello, World");
    }
}

Come effetto vedremo nella console in basso la stampa "Hello, World!".
Bene, avete realizzato il vostro primo programma in java!

Federico Becattini

Dottorando in computer vision. Appassionato di informatica e elettronica fai da te, specialmente se per applicazioni futili. Tormenta i suoi amici e colleghi con idee geniali spesso non riconosciute come tali.

Un ambiente di sviluppo - Eclipse ultima modifica: 2012-09-29T11:00:32+00:00 da Federico Becattini


Advertisment ad adsense adlogger